umberto.fossali@impresaefficace.com

BLOG

Gli approfondimenti di impresaefficace.it
controllo di gestione
31 Lug 2015

Guida al controllo di gestione: 2° parte la Pianificazione Strategica

/

Il secondo passo che facciamo nel controllo di gestione è la  Pianificazione Strategica.

Non spaventarti, la strategia è semplicemente decidere dove l’azienda vuole mettere soldi e impegno. Ce l’hanno tutti, almeno di fatto; con l’analisi di bilancio hai imparato a vedere dove l’azienda mette i soldi. In particolare  definendo una strategia decidi   dove

  • aumentare le risorse 
  • mantenere le risorse
  • diminuire le risorse

 

Le strategie che devi definire sono 4

controllo di gestione

1 Strategia Finanziaria

Vuol dire decidere quali sono gli obiettivi di redditività attesa (ROI) e quali sono le scelte di investimento, di finanziamento e di indebitamento. Ad esempio 

  • definisci i livelli di soglia di redditività degli investimenti,ROI, 
  • gli obiettivi di redditività dell’azienda,ROE 
  • le scelte di redditività delle vendite,ROS
  • il grado di adozione della leva finanziaria,
  • la composizione delle fonti di finanziamento.

2 Strategia di business 

Scegli in quali settori di mercato entrare e quale modello di business adottare, cioe’ come e perche’ i clienti dovrebbero pagare per i prodotti e servizi dell’ impresa. Scegli anche  come competere  con i concorrenti

puoi guardare anche questo articolo 

La  matrice BCG

il modello di business è fatto di tre variabili: 

il mercato 

dopo aver fatto una bella ricerca di mercato devi sapere quali problemi risolvere per i tuoi clienti, come posizionarti e quali benefici offrire; devi conoscere il cliente nei dettagli, devi profilarlo e impostare un sistema di relazione con lui per proporgli le tue offerte. Devi pensare al tuo sistema di marketing

 

controllo di gestione 

 

 

Prodotto 

Decidi quale prodotto dare per risolvere i problemi del tuo cliente, a quale prezzo, con quale modalità di distribuzione, con quale packaging, con quali garanzie

l’organizzazione 

a questo punto definisci, tecnologia, competenze, persone, processi, metodi di lavoro per produrre il prodotto che soddisfa i problemi del cliente e per portarlo sul mercato in modo da raggiugere gli obiettivi di redditività dell’azienda.

la scelta del settore viene  fatta per individuare un mercato il piu’ favorevole possibile

controllo di gestione

3 Strategia organizzativa

è al servizio degli obiettivi economici e definisce le decisioni che si prendono sulle risorse, sulle tecnologie, sul know how, e sul modello organizzativo

  • Decide quali processi mettere a punto e con quali KPI
  • Decide su quali tecnologie investire
  • Decide su quali persone investire e quali fare crescere 
  • Decide quali competenze sviluppare
  • Decide che tipo di motivazione e di  allineamento agli obiettivi ci deve essere

 

 4 Strategia Sociale

definisce la modalità con cui l’azienda vuole rapportarsi nel suo territorio con gli attori sociali

  • Definisce come l’azienda si relaziona con i suoi  dipendenti
  • Decide come l’azienda  si relazione con le problematiche sociali del territorio
  •  Definisce come l’azienda si relaziona verso i fornitori 

 

la strategia sociale consiste nel

  • individuazione degli interlocutori verso cui sviluppare una politica sociale attiva (stakeholder)
  • la definizione del contenuto della politica sociale

 

Ricordati che le scelte strategiche da  fare riguardano:

  • Se aumentare investimenti e impegno
  • Se mantenere investimenti e impegno
  • Se diminuire investimenti e impegno

 

Unisciti a impresaefficace.it

Ricevi le slide, i file excel, i report e gli anteprima degli ebook gratuitamente

privacy Rispetto la tua privacy e non cedo i tuoi dati neanche sotto tortura; puoi cancellarti dalla lista in ogni momento

In definitiva, con la pianificazione strategica l’impresa cerca di trovare la propria nicchia, il più opportuno “posizionamento” nell’ambiente, compatibilmente con le capacità professionali, le risorse materiali e finanziarie attivabili.

La pianificazione è un’attività permanente, continua, ma non ciclica, che richiede intuizione e creatività, fantasia e immaginazione, ma fondate su osservazioni, ricerche e indagini attuate con rigore professionale.

Ha un contenuto più qualitativo che quantitativo; è un’arte più che una scienza.

Con la pianificazione si cerca di creare, mantenere e garantire il potenziale dell’impresa, definendo le finalità e le politiche, scegliendo fra le alternative ed assegnando le priorità.

 

E adesso sei pronto per affrontare la prossima puntata, in cui parliamo di 

Contabilità analitica

qui trovi la 1 puntata sul controllo di gestione

Se vuoi saperne di piu’ su come ridurre i costi
kaizen costing

Se vuoi capire come fare un budget di vendita

uffosal3d

qui invece parlo dell’analisi di bilancio

paperbackbookstanding_849x1126

qui puoi trovare come usare il margine di contribuzione

margine di contribuzione

e infine qui impari a fare il rendiconto finanziario

rendiconto finanziario

 

 

0 Response