umberto.fossali@impresaefficace.com

BLOG

Gli approfondimenti di impresaefficace.it
controllo di gestione
29 Lug 2015

Guida al Controllo di Gestione; 1° parte

/

 Oggi parliamo di Controllo di Gestione, cioè come migliorare i risultati dell’azienda; sarà una lunga avventura; se vuoi seguirmi parlo di….

1 La prima cosa che devi fare è l’Analisi di Bilancio

2 E ora ………Pianificazione strategica

3 Pero’ bisogna anche fare i conti: Contabilità industriale 

4 Quanto sei capace? Costi di capacità

5 Vedo, prevedo , stravedo, …il Budget

6 Misura la pressione dell’azienda: Kpi

7 Informazione e controllo , ………Reporting

8 Maledetti costi, come fare la…..Riduzione dei costi

 

Se vuoi controllare la gestione della tua impresa, la prima cosa che devi fare è………..

 

L’ANALISI DEL BILANCIO

 

Il bilancio ti permette di analizzare punti di forza e di debolezza dell’azienda e di capire 5 cose

 

1 La prima è se stai raggiungendo gli obiettivi imprenditoriali:

l’azienda è redditizia, raggiunge i suoi obiettivi di profitto?

L’azienda è solida, è dotata di un patrimonio adeguato al business in cui opera?

Hai liquidità per pagare stipendi, fornitori bollette tasse e quant’altro?

Ci sono i soldi per fare gli investimenti e far crescere l’azienda? Il bilancio ti dice quali sono i nostri punti di forza e di debolezza.

Ne ho parlato qui…….

Analisi di bilancio, come usare il ROE

2 La seconda informazione è: come ti posizioni rispetto ai concorrenti?

Sei piu’ o meno redditizio, piu’ o meno indebitato? Cresci di piu’ o di meno? Chi è il piu’ redditizio all’interno del settore?Quanto spendono i tuoi concorrenti in spese commerciali?   Quali sono le strategie? Quali sono le loro politiche di bilancio?

 

La terza informazione è quanto vale la tua azienda?

per sapere quanto vale un’azienda ( anche la tua azienda) e quindi quanto vale il fantomatico “avviamento” hai bisogno di valutare il suo patrimonio e di capire qual è la sua capacità di generare redditi e flussi di cassa in futuro.

 

La quarta informazione è la valutazione di potenziali clienti o potenziali partner;

qual è il loro livello di solvibilità? Qual è il loro livello di affidabilità? Che storia economica hanno?  Qual’è  il rating che assegnamo?   E quale affidamento concediamo?

 

La quinta informazione è la possibilità di proiettare degli scenari ed effettuare analisi di sensitività

Cosa succede al reddito quanto aumentano i costi di produzione? Cosa succede se perdiamo fatturato? Qual’è l’impatto di una variazione di prezzo sulla redditività? Quale sarà l’impatto di un investimento? E quanto è rischioso?

ad esempio puoi vedere questo articolo

Analisi di bilancio: crescita e indebitamento, come analizzare il proprio bilancio

Per capire il bilancio devi prendere i documenti ufficiali

  • Lo stato patrimoniale;
  • Il conto economico;.
  • La nota integrativa

e riclassificarli, cioè devi dare una destinazione per aree gestionali

 

se vuoi qui puoi scaricare gratuitamente  il report sull'analisi i bilancio, per fare le tue analisi

arrow

 

lo stato patrimoniale si riclassifica  in 5 blocchi  

controllo di gestione

 

 

E puoi ricavare 3 indicatori importanti

  1. il capitale investito
  2. il grado e la qualita’ dell’indebitamento
  3. la posizione finanziaria netta

Controllo di gestione

Il capitale investito rappresenta i soldi che l’azienda sta impiegando per realizzare il suo business: dal punto di vista finanziario rappresenta l’impiego di capitale che è necessario finanziare. Si può calcolare per somma delle fonti di finanziamento o per sottrazione dall’attivo patrimoniale delle poste passive operative. Il modo piu’ semplice è calcolarlo come somma:

 

CAPITALE INVESTITO= MEZZI PROPRI + MEZZI DI TERZI FINANZIARI

 

Ad es:

CAPITALE INVESTITO   = MEZZI PROPRI + MEZZI DI TERZI FINANZIARI

837.427                                   =438.698    +         355.935+               42.794

                                                                          banche a lungo           banche a breve

 

 

 

Controllo di gestione

Il capitale investito deve essere finanziato con due tipologie di fonti finanziarie:

  • i mezzi propri
  • il capitale di terzi ( banche o istituzioni finanziarie)

Il rapporto tra  
controllo di gestione

 

Costituisce il rapporto di indebitamento e rappresenta un indicatore importante di solidità; questo indicatore dovrebbe essere = 1:

perché uguale  a 1?

Se l’indicatore è piu’ alto di uno vuol dire che l’impresa si sta finanziando con una prevalenza di fonti di finanziamento di terzi, e quindi si affida a capitale esterno all’impresa e soggetto a essere revocato: tanto piu’ l’indicatore è superiore a 1, tanto piu’ l’impresa è rischiosa;

 

 

controllo di gestione

 

La posizione finanziaria netta rappresenta la differenza tra la liquidità e le passività finanziarie; è quindi l’esposizione finanziaria dell’azienda al netto della sua liquidità; è un indicatore di liquidità dell’azienda. In valore assoluto ci dice solo che l’impresa è liquida (posizione finanziaria positiva ) o no (posizione finanziaria negativa). Per avere un termine di riferimento dovremo metterla in relazione con il margine operativo lordo, che rappresenta la generazione di cassa dalla gestione caratteristica del conto economico.

Se vuoi controllare la tua posizione finanziaria e la liquidità dell'azienda devi assolutamente fare il Rendiconto Finanziario

prima di andare avanti che ne dici di condividere questo articolo nei tuoi social? è un modo per aiutarmi a diffondere il  mio lavoro......

[sociallocker]condividi[/sociallocker]

IL CONTO ECONOMICO

 

Il conto economico si divide in aree gestionali; ci sono tre modalità di riclassificazione principali

controllo di gestione

 

 

 

 

E tutte e tre mirano a evidenziare il risultato delle gestioni aziendali

 

controllo di gestione

 

non perderti questi articoli

la riclassificazione di bilancio

La riclassificazione di bilancio: il segreto delle percentuali

La riclassificazione   a valore aggiunto

La riclassificazione del conto economico insieme allo stato patrimoniale permette di ottenere gli

 

INDICATORI DI REDDITIVITÀ

 controllo di gestione

ROS

controllo di gestione

 

 

 

ROS  sta per Return on Sales. È un primo indicatore di redditività dell’azienda; indica la ricchezza del business aziendale a livello operativo, cioè dopo aver considerato tutti i costi operativi caratteristici. Piu'  alto è meglio   e’….

il secondo indicatore è il ROI, return on investment;

Controllo di gestione

 

 

 

Il ROI misura il rendimento del capitale investito e quindi l’efficienza degli investimenti indipendentemente dalle modalita’ di finanziamento.

Il ROI è il valore medio degli investimenti in azienda. Ogni investimento dovrebbe avere una redditività attesa almeno pari al ROI, perché altrimenti abbassa il rendimento medio dell’impresa

Il terzo indicatore è il ROE, return on equity

Schermata 2015-07-27 alle 21.10.53

Il ROE è la remunerazione degli azionisti. Sono i soldi che rimangono agli azionisti dopo aver pagato i mezzi di terzi e il fisco; nel ROE confluiscono sia risultati operativi, che estranei alla gestione caratteristica, compreso le scelte finanziarie.

puoi guardare anche questi articoli 

come usare il Roe

qui ti spiego come usare  la La formula della   redditività

Quando uniamo i valori del conto economico allo stato patrimoniale abbiamo gli indicatori di solidità


CONTROLLO DI GESTIONE

Un primo valore di solidità l’abbiamo visto precedentemente ed è il rapporto di indebitamento

 

controllo di gestione

 

Il grado di indebitamento è un valore importante per i rating Bancari; dovremmo andare a chiedere i soldi quando abbiamo un livello di indebitamento pari o inferiore a 1.

Il grado di indebitamento è un indicatore statico, che guarda al patrimonio aziendale e in un certo senso al passato dell’azienda, (quanto l’azienda è stata in grado di creare patrimonio). Un valore complementare è

controllo di gestione

Un terzo indicatore è il rapporto tra oneri finanziari e reddito operativo

 

controllo di gestione

sarebbe meglio non superare il 30 % del reddito operativo 

 

 

A questo punto possiamo calcolarci la liquidità

controllo di gestione

Abbiamo già visto la posizione finanziaria netta come indicatore di liquidità in senso lato; possiamo usare altri due indicatori:

 

 

controllo di gestione

 

confronta la liquidita’ immediata e le previsioni di incasso a breve

con il totale degli impegni a breve termine; dovrebbe tendere a 1 per avere un buon equilibrio finanziario a breve; esclude le rimanenze che potrebbero incontrare difficolta’ a rendersi liquide

 

controllo di gestione

 

indica la copertura immediata dei debiti a breve da parte delle attivita’ correnti

dovrebbe oscillare tra 1,5 e 2 per tenere conto del rischio commerciale che non tutte le scorte si trasformeranno in vendite e in liquidita’ entro dodici mesi

dovrebbe essere associato alle aperture di credito dell’impresa.

 

nei 10 piccoli indiani ti mostro quali sono gli indicatori che uso di piu'

 

Ci sono anche altri elementi che permettono capire cosa sta succedendo all’azienda e perfino di …..prevedere il futuro

Il punto di pareggio e la leva operativa ci permettono di fare previsioni per il futuro e simulazioni sugli scenari che potrebbero realizzarsi.

La formula della redditività spiega qual è la strategia economica migliore.

La leva finanziaria indica se è conveniente indebitarsi o meno.

Naturalmente ci sono anche altri indicatori che ci possono dare informazioni utili, ma con queste informazioni puoi già orizzontarti al meglio.

qui puoi scaricare un modello per riclassificare il bilancio

 

Tutte queste cose, in modo piu’ approfondito le descrivo nell'ebook “I segreti del bilancio” e nell'ebook -Il Rendiconto Finanziario-

nella prossima puntata parliamo di Pianificazione strategica, non mancare.....

e se ti è piaciuto l'articolo, aiutami a diffonderlo nella tua rete di social

Unisciti a impresaefficace.it

Ricevi le slide, i file excel, i report e gli anteprima degli ebook gratuitamente

privacy Rispetto la tua privacy e non cedo i tuoi dati neanche sotto tortura; puoi cancellarti dalla lista in ogni momento

Se vuoi saperne di piu' su come ridurre i costi
kaizen costing

Se vuoi capire come fare un budget di vendita

uffosal3d

qui invece parlo dell'analisi di bilancio

paperbackbookstanding_849x1126

qui puoi trovare come usare il margine di contribuzione

margine di contribuzione

e infine qui impari a fare il rendiconto finanziario

rendiconto finanziario

 

0 Response