umberto.fossali@impresaefficace.com

BLOG

Gli approfondimenti di impresaefficace.it
24 Nov 2011

Rendiconto Finanziario e Crisi

Guardate come arriva la crisi alle imprese. Mario Seminerio descrive molto bene il meccanismo, –La Grande Ritirata– e questo ci spiega perche’ è meglio fare un rendiconto finanziario.

L’istituto Centrale rende piu’ rigidi i parametri da rispettare in termini di qualità degli assets. Le banche ritirano i finanziamenti o liquidano i titoli con rating piu’ scarso; le imprese piu’ deboli non hanno piu’ liquidità, non pagano i debiti e si innesca la catena.

Il paradosso è che la misura iniziale si ritorce contro chi voleva assets qualitativamente migliori. Attenzione a chi ha crediti verso i paesi dell’Est…
Cosa si puo’ fare in questa situazione?
Per prima cosa, attenzione ai parametri di indebitamento

Mezzi propri/mezzi di terzi

Posizione finanziaria/Margine operativo lordo

meglio tenerli in valori di sicurezza, quindi al di sotto dei parametri usuali,

come ho descritto qui…Indici di bilancio:10 piccoli indiani

La seconda cosa che dobbiamo monitorare è il flusso di cassa, attraverso il rendiconto finanziario.

indicii di bilancio

Come descrivo in –I segreti del bilancio-la liquidità si crea o si distrugge in tre aree di gestione:

1. la gestione reddituale
2. la gestione del capitale circolante
3. la gestione degli immobilizzi

Il flusso di cassa della gestione reddituale deriva dalle scelte fatte sul business e dalla salute dell’azienda; quasi tutti hanno flussi in diminuzione, a causa delle difficoltà del mercato;

qui le scelte sono di efficacia e di efficienza nel business.

Il flusso di capitale circolante deriva dalle scelte sui clienti, sul magazzino e sui fornitori.

La crisi fa dilatare il circolante e distrugge liquidità, ma spesso il risultato è frutto delle (non) scelte dell’imprenditore in materia; in quest’area bisogna essere rigorosi, quindi

  • politiche selettive sui clienti,
  • affidamento dei clienti,
  • recupero crediti tempestivo e
  • controllo del magazzino.

I fornitori andrebbero tarati sull’impiego di liquidità che deriva dall’attivo circolante, non tirati per il collo.

Il flusso di cassa della gestione degli immobilizzi è frutto delle scelte di investimento o disinvestimento.

Attenzione a investire solo se le due gestioni precedenti riescono a creare liquidità e nel rispetto dei parametri di indebitamento.

Se questo post ti è piaciuto aiutami a diffonderlo nei tuoi network utilizzando i tasti di condivisione che trovi qui sotto 😉

Se vuoi fare 7 passi nel budget di vendita 

Report sul budget di vendita

Per vendere piu’ efficacemente

Il budget di vendita-…..

Se vuoi capire come usare un bilancio

Bilancio Special report

Per un bilancio senza segreti

I Segreti del Bilancio


Fatal error: Uncaught Error: Cannot create references to/from string offsets in /home/impresa8/public_html/wp-includes/comment.php:927 Stack trace: #0 /home/impresa8/public_html/wp-includes/comment-template.php(1484): separate_comments('') #1 /home/impresa8/public_html/wp-content/themes/clevercourse/single.php(55): comments_template('/comments.php', true) #2 /home/impresa8/public_html/wp-includes/template-loader.php(77): include('/home/impresa8/...') #3 /home/impresa8/public_html/wp-blog-header.php(19): require_once('/home/impresa8/...') #4 /home/impresa8/public_html/index.php(17): require('/home/impresa8/...') #5 {main} thrown in /home/impresa8/public_html/wp-includes/comment.php on line 927