umberto.fossali@impresaefficace.com

BLOG

Gli approfondimenti di impresaefficace.it
17 Ott 2011

Lotta all’evasione fiscale?

La lotta all’evasione è il punto centrale di tutte le manovre da 20 anni a questa parte.

Il problema esiste eccome , è un problema di sostanza (l’imponibile evaso è indubbiamente alto) e anche di equità, chi paga meno tasse usufruisce addirittura di piu’ servizi di chi le tasse le paga.

Adesso pero’ vi spiego perché quanto sento la parola lotta all’evasione con lo sbandieramento cifre recuperate mi viene l’orticaria.

Caso 1: un cliente riceve una verifica fiscale; un tenente e un finanziere, chiedono la contabilità, chiedono una stanza che viene sigillata quando se ne vanno a fine giornata; la verifica dura sei mesi, dopodiche’ c’è un accertamento di 1.200 euro. Quanto è costato in lavoro di due persone ( tra cui un graduato) e tempo perso all’impresa l’accertamento di 1.200 euro? I quali vanno a ingrossare l’imponibile evaso e recuperato.

L’impresa quindi risulta tra gli evasori, ma forse dopo sei mesi di verifica con un accertamento di “solo “1.200 euro meriterebbe un premio.

Caso 2: un altro cliente concorda una riduzione del debito con un debitore da 100 a 40; il cliente riceve ispezione dall’Agenzia delle entrate che riprende la transazione perché non economicamente conveniente.

Viene fatto presente che il debitore l’anno successivo , per non fallire chiede concordato a tutti i creditori promettendo il 20% del debito, ma la transazione rimane ancora economicamente non conveniente; l’impresa si ritrova a perdere 60 e pagarci anche le tasse sopra.

Caso 3: un impresa perde due anni fa 800.000, l’anno scorso ne perde 250.000, è in atto un processo di risanamento che dovrebbe andare a buon fine. Per il fisco pero’ non si puo’ perdere piu’ di due anni di seguito, arriva visita fiscale con relativo accertamento.

L’impresa rischia seriamente di chiudere mandando a casa circa 50 persone.

Caso 4: chiudiamo una vendita di azienda di un piccolo negozio di alimentari. Il proprietario chiude l’ultimo anno in perdita e non ha piu’ voglia di andare avanti. La transazione si chiude al valore contabile delle attrezzature, con avviamento a valore zero. Il fisco fa la media degli utili degli ultimi 4 anni e decide che c’è un avviamento di 10.000 euro, con relativa ripresa fiscale e sanzioni.

Quante sono le situazioni in cui l’evasore è chi già paga le tasse?
Non sarebbe meglio concentrare le risorse su chi davvero evade? Bisognerebbe spiegare al fisco che se l’impresa muore, non c’è piu’ ne’ imponibile ne’ lavoro….

Forse se da 20 anni siamo qui a parlare di lotta all’evasione, il modo in cui viene trattata non è molto efficace….
Buona giornata
Umberto fossali

Se ti interessano argomenti piu’ sri e interssanti questi sono i miei ebook

Budget di venditaMargine di contribuzione
Kaizen CostingAnalisi di bilancio

Se questo post ti è piaciuto aiutami a diffonderlo nei tuoi network utilizzando i tasti di condivisione che trovi qui sotto 😉

Se vuoi fare 7 passi nel budget di vendita 

Report sul budget di vendita

Per vendere piu’ efficacemente

Il budget di vendita-…..

Se vuoi capire come usare un bilancio

Bilancio Special report

Per un bilancio senza segreti

I Segreti del Bilancio

1 Response

  1. Pingback : Lotta all’evasione fiscale? | Calabria Che Lavora