umberto.fossali@impresaefficace.com

BLOG

Gli approfondimenti di impresaefficace.it
13 Gen 2010

L’importanza di un sistema qualità

Ho un sogno… un sistema qualità che funzioni…

Quanti sono gli imprenditori che hanno imprecato contro il loro sistema qualità, che puntualmente li obbliga a chiudere una settimana prima della visita per fabbricare carte?

Eppure il sistema qualità nasce per gestire e migliorare la qualità, cioè per ridurre scarti, sprechi, rilavorazioni, guasti; serve per fare il miglioramento continuo degli standard e anche per gestire la soddisfazione del cliente ( e quindi gli introiti che ricaviamo da esso)

Perché allora quasi tutti si lamentano?

La prima responsabilità e degli enti di accreditamento. La norma UNI EN ISO 9001 è una norma di buon senso organizzativo che fornisce una serie di indicazioni utili; questo prima che gli enti di accreditamento la interpretassero come una sfilza di cavilli e di firme da sottoscrivere.

La seconda responsabilità è degli enti di certificazione, che hanno rincorso il business senza fare proprio il primo motto della qualità, la soddisfazione del cliente; non si sono mai chiesti qul’era il livello di soddisfazione e di utilità delle visite ispettive fatte ai lori clienti? Non si puo’ mandare persone inesperte che escono da qualche giornata di formazione e di affiancamento a fare visite ispettive, pagandole pochi soldi;

la terza responsabilità è degli imprenditori; per molti il sistema qualità vuol dire assoldare un consulente per fare tutte le procedure, rivedersi a prodotto finito e pagare. Hanno il sistema qualità che si meritano.

È un vero peccato perché chi lavora bene puo’ usare il sistema qualità per redndere piu’ efficace la sua organizzazione e fare piu’ profitti. In che modo? Ad esempio:

Le procedure sono un modo per fissare i livelli di qualità (minimi) e definire gli standard produttivi; lo standard ci permette dei pianificare e tenere sotto controllo l’efficienza.

Gli indicatori tengono sotto controllo scarti, rilavorazioni, difetti e quant’altro, tutte cose piuttosto costose.

Si possono creare gruppi di miglioramento tra i dipendenti per contribuire a un maggiore efficienza dell’azienda.

La rilevazione della soddisfazione del cliente puo essere monetizzata e targettizata; se il cliente è contento e non reclama, possiamo aumentare i prezzi; se ho le informazioni giuste sul cliente posso fare delle offerte che mirano esattamente a quello che vuole lui.

Si puo gestire la relazione con il cliente nel tempo, mantenendolo fedele, aiutandolo a spendere di piu’ e utilizzandolo come fonte di passaparola

Etc

Bastano pochi accorgimenti per trasformare un sistema arruginito in una macchina da guerra… contro la crisi naturalmente…

Buona giornata a tutti

umberto


Se questo post ti è piaciuto aiutami a diffonderlo nei tuoi network utilizzando i tasti di condivisione che trovi qui sotto 😉

Se vuoi saperne di piu’ sull’analisi di bilancio devi leggere

analisi di bilancio

Se vuoi saperne di piu’ sul Rendiconto Finanziario puoi leggere

Schermata 2015-08-06 alle 16.11.29

Se vuoi saperne di piu’ sul Budget di vendita puoi leggere

budget di vendita

Se vuoi Risparmiare il 5% dei tuoi costi puoi leggere

costi standard

Se vuoi aumentare la tua marginalità leggi

margine di contribuzione

5 Responses

  1. QualitiAmo

    Belle riflessioni! Le segnaleremo ai nostri utenti sul forum di QualitiAmo. :o)

  2. dario

    Umberto, bellissimo articolo. complimenti.

    P.S. “La qualità è fatta anche di lodi, non sempre solo di reclamazioni” 🙂

  3. facebook-profile-picture
    Umberto Fossali

    Grazie allo Staff di QualitiAmo (Stefania?) e complementi per l’ottimo sito; finalmente qualcuno che parla di qualità in maniera…efficace e chiara

  4. facebook-profile-picture
    Umberto Fossali

    grazie Dario; credo vada fatta una battaglia perchè uno strumento di gestione importante oggi ha una pessima immagine; molte applicazioni organizzative e di controllo dei costi derivano dalla qualità… e allora qualità avanti tutta