umberto.fossali@impresaefficace.com

BLOG

Gli approfondimenti di impresaefficace.it
2 Ott 2012

Leadership: Alla ricerca di un leader


Quando assunse la guida dell’impero Inglese, aveva 66 anni e una vita fatta di mille esperienze. Per molti era un vecchio in declino. I nazisti avevano conquistato Olanda, Norvegia, Belgio, Danimarca e si apprestavano a dare il colpo di grazia alla Francia. Poi sarebbe toccato all’Inghilterra. Nel suo primo discorso, riecheggando Garibaldi, promise “lacrime, sudore e sangue”. Nonostante le sconfitte iniziali e quando molti gli dicevano di patteggiare con il nemico, lui rispondeva ” non ci arrenderemo mai”. Quando cadevano le bombe su Londra, lui mandava i suoi collaboratori nei rifugi e rimaneva in ufficio. Appena nominato volle andare in prima linea, per capire le condizioni e il morale dei soldati. Al di la di tutte le difficoltà fu capace di dare fiducia e ispirare un popolo, fino a portarlo alla vittoria. Quando gli chiedevano come avesse fatto, Churchill diceva ” avevo un leone, gli ho solo tirato fuori il ruggito”.

Quali sono le caratteristiche di un leader? E’ difficile da definire perche’ ci sono leader molti diversi tra di loro; chi ha letto la biografia di Steve Jobs ha trovato un personaggio controverso, con molti difetti, a volte persino irritante, ma sicuramente un leader; provo a dare la mia versione….
1) La prima e forse piu’ importante è la capacità di creare una visione credibile e affascinante; è quello che manca ai nostri governanti; ci credete quando vi dicono che siamo fuori dalla crisi? Per quale motivo dobbiamo farci torchiare dalle tasse e trattare come dei delinquenti quando la contropartita e vedere che i nostri soldi vanno in mano a Fiorito e affini? Creare una visione vuol dire far immaginare lo stato futuro che si vuole raggiungere, e deve essere uno stato coinvolgente e motivante. La visione ci permette di determinare obiettivi realistici, credibili e soprattutto motivanti.
2) La seconda importante caratteristica è la capacità di prendere decisioni e di assumersene la responsabilità. Le decisioni devono andare in modo congruente nella direzione indicata dalla visione; la decisione è un taglio netto con il passato, una via di non ritorno, con la flessibilità di capire quando la decisone deve essere modificata.
3) La terza importante caratteristica è la capacità di trasmettere dei valori positivi; La tremenda responsabilità di questa leadership è che ha insegnato valori come furbizia, inganno, allineamento con il piu’ forte, prepotenza con i deboli. Che tipo di valori possiamo pretendere dalle persone, quando i leader danno questo esempio.Attenzione perche’ in azienda a volte è uguale….i valori dell’imprenditore, o del capo, diventano quelli aziendali….
4) La quarta caratteristica è la capacità di entrare in empatia con le persone, di sporcarsi le mani; Churchill andava in prima linea, ha rischiato piu’ volte di essere catturato; il mio amico Dragan, direbbe che bisogna andare nel Gemba…Bisogna capire i problemi, il morale, le cose che motivano le persone. Chi ha l’impressione che questa classe politica capisca i problemi della gente? Dall’alto dei lori stipendi milionari o delle pensioni d’oro dicono che bisogna fare sacrifici, dopo aver piazzato i figli grazie le loro relazioni, dicono che gli altri sono bamboccioni….Il leader da’ l’esempio; se ci sono sacrifici da fare lui ne fa di piu’ degli altri;
mi fermo qua; naturalmente ce ne sono molte altre, ma secondo me queste sono basilari; All’interno dell’azienda abbiamo un leader (l’imprenditore, il manager) ma se vogliamo che le persone siano motivate a raggiungere risultati dobbiamo aver tanti leader; quando mi occupo di gruppi di miglioramento, la prima cosa che faccio e formare i leader dei gruppi, perche’ facciano da traino ai loro colleghi e diffondano leadership in azienda. Il leader è scomodo, prende decisioni e manifesta le sue opinioni, spesso contrarie a quelle dominanti. Ma è proprio grazie a questo che facciamo crescere le imprese….

Se vuoi migliorare le performance commerciali dell’azienda –Il budget di vendita– ti insegna a stabilire gli obiettivi e a definire le strategie commerciali
Se vuoi capire la gestione della tua azienda o dei tuoi concorrenti –I Segreti del Bilancio
Se questo post ti è piaciuto aiutami a diffonderlo nei tuoi network utilizzando i tasti di condivisione che trovi qui sotto 😉

Se vuoi fare 7 passi nel budget di vendita 

Report sul budget di vendita

Per vendere piu’ efficacemente

Il budget di vendita-…..

budget di vendita

Se vuoi capire come usare un bilancio

Bilancio Special report

Per un bilancio senza segreti

I Segreti del Bilancio

5 Responses

  1. Pingback : Leadership: Alla ricerca di un leader | Calabria Che Lavora

  2. Federica Perletti, Leapfrogeffect

    Quale che sia il secolo, le caratteristiche del leader non cambiano: Affascinare, coinvolgere, guidare… Cio’ che cambia profondamente sono gli strumenti a disposizione del leader per comunicare, ieri i comizi e giornali, oggi web e media. Possiamo dire che la caratteristica principale che elegge i leader di ogni tempo e’ la loro capacita’ di sfruttare e governare i mezzi di comunicazione propri di ogni tempo?

  3. facebook-profile-picture
    Umberto Fossali

    Beh, non solo Federica; direi la capacità di creare una visione e il comportamento coerente con questa visione siano essenziali; naturalmente anche la capacità di comunicare e di dominare i mezzi di comunicazione è importante, lo vediamo con esempi attuali; secondo te, Berlusconi, grandissimo comunicatore e padrone dei media è un leader?

  4. Federica Perletti, Leapfrogeffect

    Concordo, il vero leader crea la visione ed e’ coerente con essa. Oggi troppi leader trascinano le folle, ma non sono coerenti, per questo credo che i mezzi di comunicazione facciano la differenza perche’ nascondono la mancata coerenza che la gente finisce per non percepire piu’, offuscata da una visione che la conquista. Forse cosi’ e’ sempre stato, ‘armiamoci e partite’…