meta name="alexaVerifyID" content="S7FRQFJ87mC3Ku-V8xqeYym4GR0" />

La previsione nel budget di vendita

Share

Sto costruendo per un cliente un sistema di controllo dei costi. Gli chiedo di fare il budget di vendita ma la risposta è –Non riusciamo a prevedere le vendite, in questo periodo c’è troppa volatilità- quindi non riesco a ottenere un budget di vendita, quindi non riesco a fare un budget di produzione, quindi non riesco a fare il budget degli acquisti.
E’ una situazione molto comune che parte da un errore fatale; l’errore è che non devi pensare di prevedere il futuro, ma di creare delle ragionevoli aspettative che aiutino a prendere decisioni.
L’obiettivo della previsione, a mio avviso non è azzeccare la cifra di variazione delle vendite, ma il segno di questa variazione e l’ordine di grandezza. Un esempio potrebbe essere:

  • mercato molto positivo
  • mercato positivo
  • mercato neutro
  • mercato negativo
  • mercato molto negativo
  • La previsione delle vendite è importante perché permette di:
    a) Definire un programma di investimenti
    b) Definire un piano di finanziamento degli investimenti
    c) Definire il budget di produzione e quindi un budget delle scorte di prodotti finiti e in corso di lavorazione
    d) definire il budget degli acquisti e quindi un budget delle spese e di cassa.

    Le previsioni possono essere a lungo o a breve termine.
    Le previsioni a lungo termine si fanno costruendo degli scenari.
    Costruire uno scenario vuol dire isolare una variabile importante di impatto sul business e ipotizzare cosa succederebbe si questa variabile si modificasse; variabili di scenario potrebbero essere:

  • l’entrata di un nuovo concorrente
  • il cambiamento di una tecnologia
  • il cambiamento di un canale di vendita
  • etc
  • Oggi ad esempio nel mercato turistico si sta affermando con velocità esponenziale il canale on line rispetto a quelli tradizionali (contatto diretto o agenzia viaggi), chi non è pronto a questo nuovo scenario si troverà a mal partito.
    La previsione a breve termine si fa con strumenti statistici. Ce ne sono tre interessanti
    1-il trend
    2-la media mobile
    3-la stagionalità
    qui trovi qualche esempio-Previsioni-
    Il trend proietta i dati passati nel futuro con un estrapolazione lineare; perche’ funzioni ci deve essere un trend…ad es non funziona nel settore del trasporto, nell’esempio considerato.
    La media mobile funziona in condizioni di stabilità del business. Ad es funzione nel settore alimentare.
    la stagionalità determina la variazione nei singoli mesi della media delle vendite, dato un obiettivo di vendita.
    Ricordati sempre che il budget delle vendite non è solo una previsione, ma anche un’obiettivo e che questo è altrettanto importante della previsione. Di queste cose ne parlo ampiamente ne –Il Budget di vendita-.
    Se questo articolo ti è piaciuto e ti è stao utile condividilo con i tuoi amici e clicca sui bottoni che trovi qui sotto
    Ti auguro buona giornata
    Umberto Fossali

    Se questo post ti è piaciuto aiutami a diffonderlo nei tuoi network utilizzando i tasti di condivisione che trovi qui sotto ;-)

    Se vuoi fare 7 passi nel budget di vendita 

    Report sul budget di vendita

    Per vendere piu’ efficacemente

    -Il budget di vendita-…..

    Se vuoi capire come usare un bilancio

    -Bilancio Special report-

    Per un bilancio senza segreti

    -I Segreti del Bilancio-

     

    Share
    You can leave a response, or trackback from your own site.
    • Pingback: La previsione nel budget di vendita | Calabria Che Lavora

    Powered by WordPress | See the Latest Cell Phone Deals at Bestincellphones.com. | Thanks to MMORPG, Video Game Music and Isochronic beats
    Umberto Fossali PIVA 11267870159