umberto.fossali@impresaefficace.com

BLOG

Gli approfondimenti di impresaefficace.it
22 Nov 2011

Indici di bilancio: 10 piccoli indiani

oasidelpensiero.it

10 piccoli indiani….e alla fine ne rimase uno….. narrava Agata Christie in un mitico romanzo degli anni anni 30.

Io ne presento 10 e li usiamo tutti…non sono indiani, ma indici di bilancio.

10 indici di bilancio per capire se va bene o male, se è bianco o nero, il nostro bilancio o quello dei concorrenti.

Ce ne sono tre di redditività.

La redditività è la prima cosa che insegnano all’asilo di economia.

Obiettivo di un’impresa è di essere redditizia. Se un’azienda è redditizia lo vediamo da tre indici di bilancio:

ROS

RO/RN

reddito operativo/Ricavi netti

 

questo indice misura la redditività del business, piu’ è elevato, maggiore è la ricchezza del business;

nel settore industriale andiamo da 2-3% al 6-7% per quelli bravi.

Nei servizi possiamo arrivare a 20 -25%, a volte fino a 40%; il paragone all’interno del settore è d’obbligo.

ROI

RO/CI

reddito operativo/capitale investito

 

qui misuriamo la redditività degli investimenti. Serve per misurare la leva operativa e la leva finanziaria, nonchè quanto si guadagna sui capitali investiti.

Diciamo che dovrebbe essere sopra il 10%. Ci sono metodi piu’ scientifici per calcolare il ROI ottimale (ad es il costo del capitale) ma per adesso preferisco  non farti venire un mal di testa)

ROE

RE/MP

Reddito netto /mezzi propri

questo indice misura la redditività dei mezzi propri e il livello di crescita sostenibile nel medio periodo.  

Qui ne parlo piu’ in dettaglio Come usare il ROE

Se è alto (diciamo almeno il 10%) gli azionisti della società saranno incentivati a fornire i loro capitali come fonte di finanziamento.

Mi aiuti a condividere questo articolo?  la tua condivisione mi ripaga del lavoro fatto  per scriverlo

arrow

Il secondo obiettivo di un'impresa è la solidità, la capacità di affrontare le avversità. La misuriamo con tre indicatori:

rapporto di indebitamento

Mezzi di terzi/mezzi propri

dovrebbe essere uguale a uno;

con valori inferiori l'azienda è piu' solida, con valori superiori è piu' rischiosa

rapporto di indebitamento dinamico

Posizione finanziaria netta/Mol

se è positivo tutto ok; se è inferiore a -3,5 l'azienda è solida; se andiamo oltre i -3,5 l'azienda diventa rischiosa

rapporto di sostenibilità degli oneri finanziari

oneri finanziari/reddito operativo 

dovrebbe mantenersi inferiore al 30%; con valori superiori facciamo contente le banche che incassano...

se vuoi qui puoi scaricare gratuitamente  il report sull'analisi i bilancio, per fare le tue analisi

arrow

perchè un'azienda sia redditizia abbiamo bisogno che l'azienda cresca....

per crescere bisogna investire...

crescita del capitale investito

capitale investitoN+1/capitale investito N

 

se aumenta l'investimento devono aumentare di pari passo anche i mezzi propri, altrimenti si perde in solidità

crescita dei mezzi propri

mezzi propri N+1/mezzi propriN

 

se aumenta l'investimento deve aumentare anche il fatturato

crescita del fatturato

 fatturato N+1/ fatturato N

infine il nostro ultimo indiano.....

un'impresa che va bene è anche liquida, ha disponibilità per fare fronte ai propri impegni.

La liquidità la misuriamo con la

posizione finanziaria netta

liquidità attiva - debiti bancari a breve - debiti finanziari a lungo periodo 

 

se l'azienda è liquida ha una posizione finanziaria positiva; se la posizione finanziaria è negativa, l'azienda deve creare un flusso di cassa adeguato a ripristinare l'esposizione finanziaria.

qui trovi gli articoli per costruire il tuo sistema di controllo di gestione

guida-al-controllo-di-gestione-1-parte

guida-al-controllo-di-gestione-2-parte-la-pianificazione-strategica

guida-al-controllo-di-gestione-3-parte-la-contabilita-analitica

guida-al-controllo-di-gestione-4-parte-il-budget

guida-al-controllo-di-gestione-5-parte-i-kpi

guida-al-controllo-di-gestione-6-parte-il-reporting

controllo-di-gestione-7-parte-la-riduzione-dei-costi

I nostri 10 indici di bilancio ci fanno compagnia nello sviluppo dell'azienda e sono il termometro della salute aziendale.

Sono incredibili le informazioni che possiamo recuperare dal Bilancio di un'azienda

Periodicamente  tengo dei corsi  in cui le persone elaborano il proprio bilancio, ricavano gli indici di bilancio e capiscono come puo'  essere migliorata la loro gestione. 

Con il bilancio e gli indici di bilancio si possono far delle analisi di what if e capire cosa succede quando cambiano le informazioni di mercato. 

Insomma non puoi fare l'errore di non capire il tuo bilancio, perche' potrebbe costarti salato

Se vuoi capire come funziona trovi tutto qua

-I Segreti del Bilancio-

indicii di bilancio

Se questo post ti è piaciuto aiutami a diffonderlo nei tuoi network utilizzando i tasti di condivisione che trovi qui sotto 😉

Se vuoi saperne di piu' su come ridurre i costi

kaizen costing

Se vuoi capire come fare un budget di vendita

uffosal3d

qui invece parlo dell'analisi di bilancio

paperbackbookstanding_849x1126

qui puoi trovare come usare il margine di contribuzione

margine di contribuzione

e infine qui impari a fare il rendiconto finanziario

rendiconto finanziario

1 Response

  1. Pingback : Analisi di Bilancio: come usare il Bilancio per la gestione aziendale | Impresa efficace