umberto.fossali@impresaefficace.com

BLOG

Gli approfondimenti di impresaefficace.it
30 Ago 2012

Controllo di gestione: Hotel Alpenjager, seconda parte

Dopo aver analizzato il bilancio e i dati del controllo di gestione dell’albergo-Ristorante Alpenjager Dibeer inizio’ ad analizzare le informazioni analitiche dei due business e i dati relativi alla capacità operativa:per fare questo bisognava individuare i costi diretti e indiretti relativi ai due business, albergo e ristorante. Il problema infatti era di mancanza di redditività per costi troppo elevati, in particolare consumi e costo del personale e perche’ mancava circa il 6% di fatturato per raggiungere il pareggio operativo. Bisognava quindi ridurre i costi e aumentare il fatturato.
Vennero esaminati alcuni dati analitici.

questi erano i dati di vendita dell’albergo dell’ultimo anno:

e questi i dati del ristorante:

Vennero raccolti i dati sul costo del personale:

e infine si analizzarono gli altri costi diretti:

sulla base di questi dati del sistema di controllo di gestione Dibeer potè calcolare i bilanci delle due attività:

Mi aiuti a condividere questo articolo?  la tua condivisione mi ripaga del lavoro fatto  per scriverlo

arrow

Il conto economico evidenzia che la redditività del ristorante è bassa, sia perchè il valore dei consumi è elevato, sia perchè il numero dei coperti medi è troppo basso; l'analisi dei prezzi evidenzia che vi è poca sensibilità dei clienti all'aumentare dei prezzi. Il problema vero pero' è l'albergo che già a livello del margine diretto è in perdita nel 2007 e ha solo il 2,1% di redditività nel 2008; l'albergo ha un tasso di occupazione troppo basso e prezzi che potrebbero essere aumentati. La bassa redditività dei due business fa si che aggiungendo i costi comuni ai due si ottiene una perdita operativa; un altro dato interessante è il valore dei costi commerciali, pari a 1,5% del fatturato, un valore un po' basso per un business che si regge sulla visibilità e sulla comunicazione.Il signor Dibeer provo' a fare un po' di simulazioni.

Ad esempio il ristorante con un aumento dei prezzi medi da 40 a 43 euro e un aumento dei coperti da 78 a 82 avrebbe un aumento di fatturato di 147.030 euro e un incremento di reddito di 70.280.
L'albergo con un incremento del prezzo da 110 a 120 euro e un incremento del tasso di occupazione al 68% avrebbe un incremento di fatturato di 106.118 euro e un aumento dell'utile di 86.454 euro.
Dibeer rilevava con soddisfazione che un lieve incremento degli obiettivi per l'anno a venire potevano risolvere la situazione e ribaltare il reddito operativo in positivo. Prima di definire gli obiettivi operativi e le strategie Dibeer decise di fare un'analisi di break even dei singoli business e delle leve operative.
Ma queste le vedremo alla prossima puntata....di analisi del controllo di gestione.
la prima parte di questo caso è stata pubblicata qui: HotelAlpenjager prima parte
Se questo post ti è piaciuto aiutami a diffonderlo nei tuoi network utilizzando i tasti di condivisione che trovi qui sotto 😉

Se vuoi saperne di piu' su come ridurre i costi

kaizen costing

Se vuoi capire come fare un budget di vendita

uffosal3d

qui invece parlo dell'analisi di bilancio

paperbackbookstanding_849x1126

qui puoi trovare come usare il margine di contribuzione

margine di contribuzione

e infine qui impari a fare il rendiconto finanziario

rendiconto finanziario

2 Responses

  1. Pingback : la definizione del budget di vendita | Impresa efficace

  2. Pingback : Dall'analisi dei dati al budget commerciale | Impresa efficace