umberto.fossali@impresaefficace.com

BLOG

Gli approfondimenti di impresaefficace.it
29 Ago 2012

Controllo di gestione: hotel Alpenjager prima parte

L’hotel Alpenjager si trova in una piccola ma ridente località alpina. Il titolare, il signor Bergmaister è un’istituzione in paese E’ stato il promotore dei locali impianti sciistici e piu’ volte sindaco. Il signor Bergmaister è titolare dell’Hotel Alpenjager, il piu’ bello e grande albergo del paese. Bergmaister costrui’ l’hotel negli anni 70 sfruttando il boom dello sci alpino, inizialmente come affittacamere con colazione con 40 camere. Il successo dell’ albergo spinse il signor Bergmaister ad aprire un ristorante annesso e a trasformare il meublè in hotel a tre stelle. Negli anni 80 e 90 l’hotel Alpenjager si dimostro’ una buona fonte di reddito.

L’albergo si riempiva per tutta la stagione invernale da dicembre a marzo e per quella estiva da giugno a ottobre e il ristorante poteva lavorare sfruttando sia i turisti dell’albergo, sia le persone del paese e delle località limitrofe che potevano trovare una cucina tipica del luogo di alta qualità.
Verso fine anni 90 i risultati si dimostrarono via via piu’ deludenti. La crescente concorrenza nel mercato turistico e la maturità dello sci alpino e del turismo in montagna fecero declinare lentamente le presenze sia nel paese e di riflesso nell’Hotel Alpenjager. Il trend si era accentuato negli ultimi anni.
I risultati di bilancio dimostrano la difficoltà a tenere i conti in attivo.


Il signor Bergmaister aveva provato a rinnovare le camere dell’albergo per renderlo piu’ attraente; si rendeva conto che non c’erano piu’ i tempi d’oro, ma non riusciva a capire il motivo delle perdite della sua azienda.
Il ristorante sembrava lavorare abbastanza bene; l’albergo rimaneva il suo fiore all’occhiello, anche se il problema di tutti ora era di allungare la stagione e fare fronte a una concorrenza sempre piu’ aggressiva. A fronte di queste considerazioni non sapeva cosa fare per cercare di riportare la gestione in utile e era orientato a vendere le sue attività. Per capire bene cosa fare decise di rivolgersi a un suo vecchio amico d’infanzia, che aveva fatto carriera nell’amministrazione di alcune grosse società, Il signor Dibeer.

Mi aiuti a condividere questo articolo?  la tua condivisione mi ripaga del lavoro fatto  per scriverlo

arrow

Dibeer si mise subito al lavoro:
All'inizio del 2009 si analizzarono i bilanci della società e i budget analitici.
Il signor Dibeer inizio' ad analizzare il bilancio della Alpenjeger srl e a pensare di istituite un sistema di controllo di gestione:

Calcolo' alcuni indicatori:

La situazione patrimoniale presentava un buon rapporto di solidità ma una posizione finanziaria in peggioramento; gli indicatori di redditività erano tutti negativi, anche se in leggero miglioramento; tale negatività non era dovuta a componenti finanziari o straordinari ma a difficoltà evidenziate già dal reddito operativo negativo. Dibeer cerco' di individuare le cause della mancata redditività facendo l'analisi di break even:


Il fatturato di pareggio dell'azienda era a 1.801.667, circa il 6 % in piu' del fatturato attuale. Dibeer vide che la leva operativa era pari a -16,38, molto alta; se fosse riuscito a aumentare il fatturato del 10% avrebbe potuto raggiugenere una piccola redditività, pari a 42.297 euro. A questo punto Dibeer volle capire la situazione reddituale dei due business dell'azienda: albergo e ristorante.
....La vedremo nella seconda parte

Se questo post ti è piaciuto aiutami a diffonderlo nei tuoi network utilizzando i tasti di condivisione che trovi qui sotto 😉

Se vuoi saperne di piu' su come ridurre i costi

kaizen costing

Se vuoi capire come fare un budget di vendita

uffosal3d

qui invece parlo dell'analisi di bilancio

paperbackbookstanding_849x1126

qui puoi trovare come usare il margine di contribuzione

margine di contribuzione

e infine qui impari a fare il rendiconto finanziario

rendiconto finanziario

3 Responses

  1. Pingback : come passare da una perdita a un utile con il controllo di gestione | Impresa efficace

  2. Pingback : Dall'analisi dei dati al budget commerciale | Impresa efficace

  3. Pingback : la definizione del budget di vendita | Impresa efficace