Come usare il margine di contribuzione

margine di contribuzione

Se ai ricavi togliamo tutti i costi variabili, il risultato si chiama

margine di contribuzione.

Il margine di contribuzione è un indicatore di profitto che serve a contribuire a ripagare i costi fissi, i costi finanziari, straordinari e fiscali e lo possiamo ricavare con una semplice riclassificazione di bilancio.

Come puoi usare  il margine di contribuzione?

margine

Il primo utilizzo l’abbiamo già visto, e ci permette di calcolare

il punto di pareggio

cioè il livello di quantità o di fatturato che permette all’azienda di non subire perdite operative.

Un secondo aspetto è quello di sapere cosa fare quando un concorrente abbassa i prezzi. Es un azienda ha questa struttura di costo:

 

PRODOTTO A

PRODOTTO B

PRODOTTO C

totale

MATERIE PRIME DIRETTE

6.000

7.500

1.000

14.500

MANODOPERA DIRETTA

3.000

4.500

1.500

9.000

COSTI FISSI SPECIALI DEI VARI COMPONENTI

2.000

6.000

1.500

9.500

COSTI GEN. COMUNI RIPARTITI  SULLA BASE DEl COSTI DELLA MATERIA PRIMA DIRETTA

3.931

4.914

655

9.500

COSTO PIENO COMPLESSIVO DI PRODUZIONE

14.931

22.914

4.655

42.500

Il prodotto A si vende per  1.000 unita a 16 euro.

Che succede se il concorrente abbassa i prezzi da 16 a 14?

Se l’azienda mantiene il prezzo a 16 vende 750 unità di prodotto; se scende a 14 mantiene le 1.000 unità;

che si fa?

Bisogna confrontare i due margini di contribuzione nelle ipotesi alternative.

 

UNITARIO

TOTALE

 

ALTERNATIVA  1

ALTERNATIVA  2

ALTERNATIVA  1

ALTERNATIVA  2

PREZZO UNITARIO

16

14

12.000

14.000

QUANTITA’

750

1.000

  
COSTO VARIABILE MP

6

6

4.500

6.000

COSTO VARIABILE MOD

3

3

2.250

3.000

MARGINE UNITARIO

7

5

  
MARGINE TOTALE

5.250

5.000

5.250

5.000

Mi aiuti a condividere questo articolo?  la tua condivisione mi ripaga del lavoro fatto  per scriverlo

arrow

Come vedi confrontando i margini di contribuzione l’ipotesi piu’ conveniente è quella di mantenere il prezzo a 16 euro perchè garantisce un differenziale di margine di contribuzione di 250.

Da notare che in quest decisione non sono interessati né i costi fissi, né i costi comuni che rimangono uguali nelle due ipotesi

ci sono altri modi per usare il margine di contribuzione?

qui ne trovi 14: 14 modi per usare il margine di contribuzione

invece se vuoi imparare a fare controllo di gestione puoi vedere questi articoli

guida-al-controllo-di-gestione-1-parte

guida-al-controllo-di-gestione-2-parte-la-pianificazione-strategica

guida-al-controllo-di-gestione-3-parte-la-contabilita-analitica

guida-al-controllo-di-gestione-4-parte-il-budget

guida-al-controllo-di-gestione-5-parte-i-kpi

guida-al-controllo-di-gestione-6-parte-il-reporting

guida al controllo di gestione 7 parte: la riduzione dei costi

Unisciti a impresaefficace.it

Ricevi le slide, i file excel, i report e gli anteprima degli ebook gratuitamente

privacy Rispetto la tua privacy e non cedo i tuoi dati neanche sotto tortura; puoi cancellarti dalla lista in ogni momento

Buona giornata….
Se questo post ti è piaciuto aiutami a diffonderlo nei tuoi network utilizzando i tasti di condivisione che trovi qui sotto 😉

Se vuoi saperne di piu' su come ridurre i costi

kaizen costing

Se vuoi capire come fare un budget di vendita

uffosal3d

qui invece parlo dell'analisi di bilancio

paperbackbookstanding_849x1126

qui puoi trovare come usare il margine di contribuzione

margine di contribuzione

e infine qui impari a fare il rendiconto finanziario

rendiconto finanziario

About The Author

Umberto Fossali

aiuto le imprese da 20 anni; in questo blog trasmetto gli strumenti operativi che applico nel mio lavoro per le piccole imprese

Cosa ne pensi di questo articolo?

1 Comment

    Leave A Response

    * Denotes Required Field